Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2011

Perché

Certe volte le risposte ai nostri "perché" che cerchiamo, sono solamente un modo per spostare l'attenzione sugli altri e non su noi stessi sperando che le cose a quel punto cambino drasticamente...
Sapere perché, non cambia la realtà in sè.

Si, io giudico.

E' facile pensare di non dover giudicare nessuno, perché ognuno è libero di vivere come meglio crede, e fare ciò che reputa giusto, o semplicemente perché sente la voglia di comportarsi in quel determinato modo. In parte è un discorso che ha fondamenti, in parte no. Se parliamo di aspetti generali, posso concordare; ad esempio: non ti giudico perché sei omosessuale, o eterosessuale, cattolico o musulmano; bello o brutto, simpatico o antipatico, ecc..  Ciononostante, 
si può giudicare chi smentisce con i fatti, ciò che dice a parole!
Giusto o sbagliato sono semplici categorie in cui ridurre i fatti, gli atteggiamenti, e non mi piace. E' un aspetto troppo soggettivo. Prediligo il Vero o il Falso. Per quanto possa sembrare assurdo, è meglio una cruda verità che una dolce bugia.