Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2009
Oh mia cara, ma le stelle brillano, brillano lassù anche quando chiudi gli occhi e niente è più per te. Credevi che il mondo si fermasse davvero fuori queste mura? Chiusi i tuoi occhi? Siamo piccoli anche noi, brilliamo anche noi, ma non ci spegniamo nemmeno noi chiusi i tuoi occhi, restiamo tutti qui, a respirare e vivere nei sogni; non credere, non farlo, non credere che tutto finisca qui. Mia cara ogni qualvolta chiudi gli occhi, si apre un nuovo mondo, quello più vero, quello più insidioso, i sogni, quelli che pungono, quelli che fanno male, ma anche quelli splendidi. Ma il resto del mondo respira, sogna anch’esso, dorme anch’esso, continua a vivere anch’esso.
Credevi davvero che il mondo finisse qui? Ci sono violini in continuo vibrare lì fuori, non restare immobile. Chiudi gli occhi, ma solo per un momento, i sogni sono splendidi ma la vita altrettanto!
Oh mio caro, le stelle sono davvero troppo splendide, esse si spengono con i miei occhi, credimi, lo fanno, io lo so, lo perché son i…

Meglio aggiungere vita ai giorni che non giorni alla vita

Il messaggio che invio, e credo anche più importante di quello scientifico, è di affrontare la vita con totale disinteresse alla propria persona, e con la massima attenzione verso il mondo che ci circonda, sia quello inanimato che quello dei viventi. Questo, ritengo, è stato il mio unico merito. Io dico ai giovani: non pensate a voi stessi, pensate agli altri. Pensate al futuro che vi aspetta, pensate a quello che potete fare, e non temete niente. Non temete le difficoltà: io ne ho passate molte, e le ho attraversate senzapaura, con totale indifferenza alla mia persona.
[grazie a ∞? per avermi mostrato la strada! ]


Qualcuno fa ancora la differenza!Che fico dev'essere scrivere sui documenti alla voce età: 1 secolo!

dopocena.

Opperdincibbacco! Oh perbacco dinci. per bacco dinci oh!    Dinci? Oh per Bacco!













A conti fatti, quanto posso essere deficiente?  No, non rispondete, è una domanda retorica! ahhahaha

Vorrei le pupille di un altro colore

Starsene li, davanti a quel piccolo specchio e per caso cominciare a fissare quell'occhio. Cavolo, ma è reale quel che credo di vedere? Sembra possibile che quell'iride marroncino si muova? Come posso accorgermi così velocemente che si sta dilatando e restringendo a ritmo delle mie pulsazioni...

rimango imperterrito a guardarlo. Sembra così affascinante e così turbante. Le pupille che si dilatano mi spaventano quasi. Sembro quasi cosciente nel mio stato catatonico. Come se mi trovassi da fuori a guardarmi; a studiarmi e a cercare di capirmi. Pongo inconsciamente domande, perchè da sveglio non saprei che dire e che rispondere. L'importante è avere qualcosa da chiedere no?. Sguardo che si perde in quell'oscurità che chissà dove porta. E' possibile entrarvi? e cosa ne scoprirei... e se come accade nell'universo, fossero soltanto piccoli buchi neri che attirano e annullano tutto per portarti in un'altra dimensione? Entrare in un occhio, per perdersi. Venirci catap…

Far finta di esser ciò che non si è

Vivere, non riesco a vivere
ma la mente mi autorizza a credere
che una storia mia, positiva o no
è qualcosa che sta dentro la realtà.

Nel dubbio mi compro una moto
telaio e manubrio cromato
con tanti pistoni, bottoni e accessori più strani
far finta di essere sani.

Far finta di essere insieme a una donna normale
che riesce anche ad esser fedele
comprando sottane, collane, creme per mani
far finta di essere sani.
Far finta di essere...

Liberi, sentirsi liberi
forse per un attimo è possibile
ma che senso ha se è cosciente in me
la misura della mia inutilità.

Per ora rimando il suicidio
e faccio un gruppo di studio
le masse, la lotta di classe, i testi gramsciani
far finta di essere sani.

Far finta di essere un uomo con tanta energia
che va a realizzarsi in India o in Turchia
il suo salvataggio è un viaggio in luoghi lontani
far finta di essere sani.
Far finta di essere...

Vanno, tutte le coppie vanno
vanno la mano nella mano
vanno, anche le cose vanno
vanno, migliorano piano piano
le fab…

Primavera brilla nell’aria

Primavera d’intorno Brilla nell’aria, e per li campi esulta, sì che a mirarla intenerisce il core. Odi greggi belar, muggire armenti; gli altri augelli, contenti, a gara insieme, per lo libero ciel fan mille giri, pur festeggiando il loro tempo migliore.
(Leopardi)

Inconsistente inconsapevolezza di sè: fragilità mentali.

Leggo frasi, appelli; un po' di tutto. La giornata favorisce certe cose. Resto un attimo interdetto a vedere però che si pensa alla morte come qualcosa di così lontano; alla fragilità umana così irreale. Sarà che tutti i giorni ci sentiamo invincibili. Pensiamo di poter controllare qualsiasi cosa, fregandocene per lo più delle conseguenze o di ciò che sconsideratamente facciamo. Benché le cose capitino tutti i giorni, ce ne accorgiamo e le sentiamo, solo quando la nostra pelle ne mostra le ferite e gli occhi le lacrime. Non siamo immortali. Ci sono persone che andando ad esempio a lavoro, perdono la vita o su un cantiere, o per strada, ecc; Spesso si sente dire che non doveva accadere. Che non è giusto. Non se lo meritava. La morte non la meriti. Arriva e basta. Non ci puoi fare nulla. Accettala e continua quel che ti resta della tua vita. Non potrai cambiare mai quello che è successo. Piangi se ti fa sentire meglio. Ma rassegnati. Posso solo chiederti di ricordare che non c'è un …

Credo davvero di essere io ad avere problemi, più gravi di quanto pensassi anche...

Un mio amico mi ha detto che sbaglio ad aspettarmi troppo dalle persone. In verità che sbaglio proprio ad aspettarmi qualcosa.. Ma, se diventa inutile anche solo provare a parlare con le persone, perché non riescono ad avere una conversazione seria, allora che senso ha? Sono il primo che spara stronzate ogni secondo, e ne dico di colossali, fortuna che non vengono raccontate ahhahaah.... Ma alcune volte, un pò di serietà ci vuole... quanto meno quella che basta per per confrontarsi, per chiedere pareri e opinioni, o semplicemente, per parlare. Chissà, magari mi aspetto davvero troppo... O magari, son semplicemente pazzo e non vado bene per questa parte di mondo... In ogni caso, sbaglio comunque.